Bioderma Photoderm Spot 50+ / update:

Come promesso(fa molto “persona seria”) eccovi un piccolo aggiornamento riguardo la protezione solare di cui vi parlavo ovvero la Photoderm Spot 50+ di Bioderma.

qui le prime impressioni

Finalmente(?) l’estate ha deciso di far sentire la sua presenza e le temperature hanno raggiunto i livelli ai quali,da brava e fiera Terrona,sono abituata. Questo mi ha reso passiva più di un bradipo,si perchè quando fa caldo la sottoscritta sveste i panni di individuo pensante per indossare quelli dell'”parassita accaldato”. Approfittando del mio nuovo andamento vacanziero sono riusciti a trascinarmi persino al mare, una cosa che non succedeva da annieanni e che difficilmente ricapiterà. Ma lasciamo perdere i cavoli miei(che non interessano a nessuno) e veniamo al dunque:

Ho avuto modo di testare la crema in situazioni diverse:dalla semplice uscita rapida per spese e simili alla passeggiata/tortura alla ricerca di lavoro(dalle 9:00 alle 13:00 sotto al sole) e la crema si è comportata sempre bene.

Ha superato anche la prima giornata di mare: niente rossori,niente naso spellato va detto che il naso di solito mi diventa rosso come un pomodoro e inizia a spellarsi. L’ho riapplicata dopo il bagno e ho evitato l’esposizione diretta nelle ore più calde ma è una cosa che faccio sempre a prescindere dal tipo di solare.

Continua a comportarsi bene anche come base trucco,ho solo sostituito la crema idratante visto che quella alle Ceramidi di Fitocose è decisamente troppo ricca e con questo caldo l’effetto lampadina è dietro l’angolo. Ho preso qualcosa di più leggero e ciao.

In conclusione direi che si tratta di un’ottimo prodotto,ben tollerato dalla zona del contornono occhi(gioia immensa)non è comedogena,non unge e non lasciane patine bianche. Promossa!

Annunci
Bioderma Photoderm Spot 50+ / update:

Tag: L’ultimo arrivato

iber_75050_web_615987

Questo simpatico tag è stato lanciado da Allie di Catnip & makeup consiste in una sorta di punto della situazione sugli ultimi arrivi cosmetici. Io sono stata taggata da Misato(qui potete leggere la sua versione) e rispondo volentieri perchè leggo sempre questo genere di post. Confesso che in molti casi mi vien voglia di correre a svaligiare siti ma questo è un mio problema.

Le regole sono le seguenti:

– mettere come immagine di anteprima del post un gufo

– rispondere a tutte le domande

– taggare chi più vi pare e piace

ultimo fondotinta: Meybelline fit-me e Bourjois healty mix serum:comprati nello stesso periodo(si,perchè io sono una che fa acquisti consapevoli). Mi piacciono entrambi,sono due prodotti simili che differiscono per alcune caratteristiche fondamentali e che per questo mi piace alternare. Pensavo ad un post comparativo,se vi interessa o anche no,ditemi.

ultima cipria: Rimmel StayMatte 001 trasparent. L’unica cipria che,pur contenendo talco,non mi causa reazioni strane. L’ho acquistata principalmente per portarla in giro visto che la mia cipria del cuoVe( hollywood di Neve)non è adatta a tuffi in borse senza fondo.

ultimo correttore: Essence “made to stay”: per ora è ni,”ci sono giorni che nonmipiasc e giorni chemipiasc” cit.

ultima terra: Organic Wear bronzer for light skin: è lei,la terra perfetta,quella che scalda leggermente l’incarnato senza farmi assomigliare ad un biscotto e dura ore&ore&ore. L’ho avuta grazie ad uno swap tutto canadese,non conoscevo il marchio e ho scoperto che è venduto online su un sito che spedisce solo in USA,Canada e Australia…la solita vecchia fortuna..

ultimo blush: Rouge Bunny Rouge Blush “Delicata”: il nome non è stato scelto a cdc,un rosa-pesca tenue e modulabilissimo,davvero carino.

ultimo illuminante: Rouge Bunny Rouge highlighting powder Goddess: a guardalrlo in cialda sembra molto pigmentato,troppo per un illuminante ma una volta sfumato sul viso “scompare”

ultimo gloss: Liz Earl Sheer lipgloss “cherry”: questo gloss è praticamente trasparente. Ignorate il nome che potrebbe farvi pensare a qualcosa di vagamente colorato(okay,c’è scritto “sheer”non mi aspettavo niente di follemente pigmentato ma nemmeno completamente trasparente). Si tratta di un regalo,io non comprerei un gloss nemmeno sotto tortura perchè non li sopporto(mia goffaggine + roba che appiccica=anche no)

ultimo rossetto: Rimmel Kate lipstick 107:  questo è un acquisto saggio,un rossetto che riesco a portare sempre,anche con un trucco occhi bello carico.

ultima matita: MAC khol Raven: avuta in swap insieme alla terra,l’ho usata solo una volta e mi aspettavo qualcosa di più. Speravo si comportasse come “tarnish” che si sfuma meglio e che sopratutto tira fuori un sacco di bellissimi riflessi. Vedremo..

ultimo ombretto: Rouge Bunny Rouge Abyssian Catbird:  un bellissimo oro antico con una punta di grigio e marrone(io e le descrizioni cromatiche: due rette parallele che non si incontreranno mai). Il classico colore che se sono di fretta mi permette di truccarmi in 5 secondi. Confermo quanto detto per “Eclipse Eagle”,su di me questi ombretti durano ore anche senza primer.

ultimo eyeliner: Diego dalla Palma cream eyeliner “black” – Essence Gel eyeliner “midnight in paris”: squadra vincente non si cambia. Acquistati rispettivamente due anni e un anno fa e ancora in perfette condizioni.

ultimo mascara: Bourjois: lo uso da pochi giorni e no,non mi piace. Troppo liquido e lo scovolino non mi fa impazzire. Vedremo se lasciandolo una notte aperta migliora,vi farò sapere.

ultimo prodotto per le sopracciglia: una matita della Kost da un euro e cinquanta che si comporta “meglio” di matite che costano dieci volte tanto. medito l’acquisto di una decente e durevole e dopo i recenti fallimenti credo che prenderò quella MAC e ciao.

ultimo primer: Bourjois Flower perfection face primer: lo provo da parechio e devo ancora farmene un’idea precisa. A volte sembra funzionare meglio altre meno,restano un paio di prove tecnico-tattiche e poi “verdetto sia”.

ultimo prodotto per la cura del viso: Cattier: Gommage argilla bianca- Maschera argilla gialla: dopo un paio di minitaglie è scattata la scintilla,la review è in arrivo con tanto di festeggiamenti perchè esiste una maschera a base di argilla che non mi secca il viso come se non ci fosse un domani. Lo scrub invece è un acquisto consigliato dalla cara Misato(ciao!) e le prime impressioni sono più che positive a partire dal meraviglioso profumo di Mentos,si di Mentos.

ultimo prodotto per la cura del corpo: Fitocose Olio dopo bagno all’azulene: olio dopo bagno senza infamia ne lode. Idrata e si assorbe abbastanza in fretta ma speravo che il profumo ricordasse di più quello della crema(che è il paradiso) invece no, peccato

ultimo accessorio(pennelli,ciglia finte,piegaciglia..): Real Tecnique Starter set + Neve Cosmetics Turquoise eyebuki : siamo insieme da poco,troppo poco. per ora posso dire che hanno superato tutti la prova bagno – smokey nero- bagno-smokey nero-bagno… vedremo..

e voi? quali sono i vostri ultimi acquisti?

 

siete tutte taggate e non lo dico perchè mi pesa terribilmente il didietro(giuro,giuro,giuro)

 

Tag: L’ultimo arrivato

#Duochrome / 3

aeafjdsifjsi

Viso:

Bourjois healty mix serum n°52 “vanilla”

Mac Select moisturecover NC20

Neve Cosmetics cipria Hollywood

Organic Wear bronzer for light skin

Neve Cosmetics blush “bikini”

Occhi:

Sleek Ultra Matte v2 : flesh,maple,dune,thunder,paper bag

Neve Cosmetics palette Duochrome: mezza estate,chimera,fireworks

Neve Cosmetics ombretto: tattoo

Avon Glimmerstick  eye liner : brown gold

MAC khol Feline

Essence mascara I love extreeme

Labbra:

NYX lipstick Espresso

Oggi finalmente riuscirò a scattare qualche foto per il post in arrivo, è tempo di rispondere a qualche TAG . Le foto sarebbero già belle che scattate ma il mio vicino stamane ha deciso di punirci con una playlist di quelle che ti fanno desiderare la perdita dell’udito(da *gigi d’alessio a tiziano ferro,passando per una serie di neomelodici napoletani amanti del dramma e delle ragazze disponibili),la domenica è un giorno terribile.

E voi,vicini molesti? suggerimenti per un omicidio?

* nota bene: i nomi dei seguenti cantanti sono stati volutamente scritti con la lettera minuscola. Si,esatto,cerco di sminuirli e no,non li considero meritevoli di maiuscola,perdono.

#Duochrome / 3

#Duochrome/2

colorfulll

Viso:

Clarins Haute Tenue – 108

Maybellin Fit me correttore  – “ivory”

Neve Cosmetics cipria Hollywood

Organic Wwar bronzer for light skin

Neve Cosmetics blush  – bikini

RBR blush – delicata

Occhi:

MAC eye khol – tarnish

Neve Cosmetic Duochrome – veleno,polline

Sleek Ultra matte v2 – orbit,highness,noir,villan

L’Oreal khol – black

Essence mascara – I love extreeme

Labbra:

Rimmel kate n°107

#Duochrome/2

# due parole sull’acne..

Non sono un dermatologo e non ho la minima intenzione di sostituirmi ad esso. Non vi parlerò della cura che sto facendo e dei farmaci che ho usato, di prodotti miracolosi o rimedi della nonna e non starò qui a raccontarvi la storia della mia vita(questo lo giuro,tranquille). Voglio solo parlarvi di acne( c’è chi sceglie il tempo,l’arte o la musica -__-).

Era da un po’che pensavo a questo post e  dopo numerose riflessioni del tipo “chi sono io,comune mortale,per dare consigli a destra e a manca” ho deciso di riassumere tutto il discorso in 6 punti. Le poche cose che ho imparato sull’acne e che mi hanno aiutato a trattare meglio la mia pelle. Spero possano esservi utili e se avete domande o volete semplicemente insultarmi per l’inutilità del post(o per la quatinta di volte in cui vedrete comparire la parola “acne”) sono a vostra disposizione

1. Pelle acneica e pelle grassa: 

L’errore più grave che ho fatto,specie agli inizi della lotta alla belva,è stato trattare la mia pelle acneica come una pelle grassa scegliendo detergenti troppo aggressivi o sgrassanti. Errore gravissimo perchè la pelle che soffre di acne è sopratutto una pelle sensibile e va trattata con estrema delicatezza. Meglio scegliere detergenti delicati in modo da evitare spiacevoli ritorsioni(sgrassi,sgrassi e alla fine ti torna tutto indietro con gli interessi,vedere per credere).

2. Idratami,non ti ho fatto niente di male: 

Nelle sale d’attesa del dermatologo si può imparare molto. Confrontandomi con altre ragazze alle prese con le mie stesse rogne ho notato che molte di noi condividevano la stessa,pessima,abitudine: evitare la crema idratante. ORRORE;VERGOGNA. Ogni pelle ha bisogno della sua crema,bisogna solo stare attenti e scegliere quella giusta con attenzione: controllare l’inci per capire se il prodotto in questione contiene ingredienti che possono risultare comedogeni e peggiorare la situazione. Qui potete trovare la lista degli ingredieti potenzialmente comedogeni e l’analisi di molte creme e prodotti in commercio(date un’occhiata al forum perchè è una vera miniera di informazioni,organizzato molto bene e semplicissimo da consultare)

3. L’olio di Jojoba:

Qui potete leggere il mio post sull’argomento. Aggiungo che i benefici dati dall’uso continuativo sono stati molti e visibili. L’olio di jojoba ha una struttura molecolare simile a quella del sebo umano,si assorbe in fretta senza ungere e favorisce la riequilibrazione delle pelli grasse e acneiche. Non avrei mai pensato di avvicinare un qualsiasi olio alla mia faccia( in realtà si tratta di una cera liquida) senza ritrovarmi lucida come un lampione e invece oggi ho ordinato la seconda confezione. I brufoli sono diminuiti e la mia pelle è molto più equilibrata,le lucidità che prima erano una costante dell’intero viso sono concentrate ora solo nella zona T (la zona infame per capirci). A quanto pare è vero,l’olio di jojoba ha il pregio di “ingannare” la pelle e a convincerla a produrre meno sebo( immagini vomitevoli si susseguono,abbiate pazienza).

4. La protezione solare:

Andrebbe usata sempre a prescindere dal tipo di pelle,ovviamente se avete problemi di acne la rogna è doppia e la pelle va protetta a dovere visto che macchie e irritazioni sono dietro l’angolo. In inverno preferisco fondotinta con spf al posto della protezione solare vera e propria che riservo all’estate(qui potete leggere due righe su quella che sto usando ora). Varie prove mi hanno insegnato che preferisco formulazioni leggere che non contengono ingredienti emollienti o idratanti in modo da poter scegliere autonomamente il tipo di crema da abbinare alla protezione. Sto alla larga da qualsiasi tipo di latte solare e da prodotti che contengono profumi.(specie il cocco e le tipiche profumazioni dei solari, si Bilboa,hai una nemica).

5. “Non toccare mai i brufoli o ti ritroverai piena di cicatrici” – “non rompere,fatti i cazzi tuoi”:

brufolo

Lo so, avete le scatole piene della gente che vi ripete questa frase ogni volta che vi vede avvicinare un dito al viso.Purtroppo mi tocca ammettere che è fastidioso quanto vero,se torturi un brufolo ti ritrovi,nel migliore dei casi,una cicatrice e nel peggiore un vero e proprio cratere. In più mentre sfoghi la tua rabbia sulle odiate pustole i batteri si prendono gioco di te dando vita a nuovi meravigliosi brufoli. La notizia buona è che esiste un prodotto che può aiutarti a calmare il prurito e sfiammare più in fretta le odiate pustole:

6. La pasta all’ossido di Zinco:

Una mano santa in caso di pelle che tira,brufoli infiammati(e con pus,diciamolo senza vergogna) e prurito. Potete spalmarne un pò sulle zone critiche e rimuovere l’eccesso con una velina,ottima quando siete a casa e la noia vi porta vicino allo specchio per dare una “strizzatina” in giro( al mio segnale scatenate l’inferno) oppure potete applicarne uno strato sottile la sera prima di andare a letto,lasciando agire il prodotto per tutta la notte e avendo cura di detergere bene il viso al mattino seguente. Qui potete leggere il post di Misato sull’argomento.

Questo è tutto,ovviamente non vi ho detto niente di nuovo e molte delle cose che ho scritto suoneranno come “la scoperta dell’acqua calda” ma ci tenevo a scrivere un post sull’argomento. Non offenderò la vostra intelligenza ripetendovi che non sono un dermatologo e consigliandovi di andarci se avete problemi di acne e che il fai da te non è mai la soluzione migliore. I “rimedi della nonna”sono spesso inutili e possono causare più danni che benefici. Informatevi e scegliete con cura i prodotti che andrete a spalmare sul viso e a tutte le persone che vi danno consigli,che tentano di farvi cambiare dieta,abitudini,credo religioso o che semplicemente vi fissano  con l’aria di chi ha appena incontrato Sara Tommasi con la farfalla al vento un bel vaffa(anche mentale) e buona notte.

# due parole sull’acne..

Loved in May…

Mentre scrivo questo post mi rendo che il mese che preferisco in assoluto se n’è  andato senza regalarmi una giornata degna del nome che porta. Tanto per rinfrescarci la memoria parliamo di Maggio,affacciandovi alla finestra potreste sentirvi confuse e correre al calendario più vicino per leggere che il mese appena finito è Marzo o al massimo Aprile. Ebbene no è proprio Maggio che ci saluta prendendoci allegramente per il culo. Grazie tante Maggio,grazie.

Ora,rimandando le lamentele climatiche alla terza età vi presento i preferiti in tutto il loro splendore(?)

P1100691

Bourjois fondotinta healty mix serum n°52″ Vanilla”: ve ne avevo già parlato e lo ripeto,tra noi due è scoccata la scintilla. Amo il fatto che scompare sulla pelle uniformando il colorito in modo naturale. Inizio da ora a preoccuparmi di fare scorta.

Maybelline fondotinta fit-me 105 “true ivory”:ho ceduto la colorazione n°115(sottotono neutro-rosato) per passare alla n°105(sottotono neutro-giallino) che è davvero quella perfetta. Confermo quanto detto: buon fondotinta,effetto naturale sulla pelle,prezzo onesto. Inoltre la linea fit-me è una delle poche a proporre un discreto assortimento di tonalità chiare.

Rimmel Kate lipstick n°107: lo descriverò in una sola parola: figo(eccolo). E’ bellissimo,opaco e durevole ❤

Rouge Bunny Rouge:

-highlighting powder “Goddess” : non si tratta del solito illuminante rosato,no. ha un riflesso dorato molto delicato,la tonalità di base è un color rosa pesca che scalda delicatamente l’incarnato e illumina senza mettere in risalto imperfezioni e irregolarità(anche qui merito dell’ottima texture) è davvero adorabile e spero di riuscire a mostrarvi la sua bellezza in una foto decente,prima o poi.

-ombretto “eclipse eagle”: amo la texture di quest’ombretto,cremosa e facilissima da sfumare. Non c’è il minimo fall-out nemmeno prelevando l’ombretto con un pennello da sfumatura poco preciso. Il colore è stupendo,un grigio fumo con una sfumatura marrone e delicati riflessi dal grigio perlato al prugna. In foto non si vedrà una mazza ma vi assicuro che è bellissimo,il genere di ombretto che fa la sua figura anche da solo.Altra cosa positiva è che dura molte ore senza primer perfino sulla mia palpebra oleosa,ebbene si è possibile. Inutile dire che prenderei volentieri qualche altro colore (Bejewelled skylark su tutti) e optando per il refill e rinunciando al packaging che adoro ma sticazzi.

P1100695

Neve cosmetics ombretto in cialda “Tattoo”: omaggio ricevuto con la Duochrome che con il tempo si è rivelato davvero gradito. Il colore è meno banale di quello che sembra,un grigio-violaceo satinato davvero bello,perfetto sia per uno smokey che per intensificare la piega dell’occhio.

CK ombretto “brown” fuori produzione: cimelio cosmetico che faceva parte di un triste duo(il compagno di merende era un vaniglia opaco,niente di esaltante). Sembrerebbe un banalissimo marrone (ridotto parecchio male) ma non lo è. Lui è IL marrone che preferisco quando voglio avere un’aria pesta stile post-sbornia,senza sbornia. Sono alla ricerca di un degno sostituto,magari completamente opaco(si accettano consigli)

P1100622

          eclipse eagle – tattoo – brown

e voi? preferiti in comune? vi sentite prese in giro dal clima?sonno,sete,fame?

Loved in May…