September most played:

 

P1180271

Settembre è finito ed è ora di parlare dei prodotti più usati del mese, Chiara sappi che ho una gran voglia di biscotti!! (qui tutte le info sul #teammostplayed)

Charlotte Tilbury Filmstar Bronze and Glow:

Inizio subito con un prodotto che ha superato le mie aspettative,evviva.
Quando ho deciso di regalarmi questa piccola meraviglia firmata Charlotte Tilbury pensavo di ritrovarmi con un prodotto da “occasione speciale”,di quelli che eviti di applicare quando vai di fretta e hai solo pochi minuti  da dedicare alla base e invece mi sbagliavo: questo duo è perfetto SEMPRE, sia per il giorno che per la sera, le polveri sono facilissime da sfumare e l’effetto sulla mia pelle chiara dal sottotono caldo è molto naturale. Da quando è in mio possesso lo uso praticamente tutti i giorni, temo il giorno in cui bucherò la cialda ma è presto per pensarci – dai Rebecca,non comportarti come una pazza – .

L’Oreal According Perfect Fondotinta “Ivory”:

Questo mese il caro e amatissimo 123Perfect di Bourjois ha avuto un degno avversario. Ho iniziato a guardare con curiosità questo fondotinta dopo che Bea/Strawberry Makeup Bag ne ha parlato bene in uno dei suoi post questo perchè NON sono una ragazza facilmente influenzabile.
Si tratta di un prodotto dalla texture molto leggera, preferisco applicarlo con un pennello flat – ciao F80 di Sigma,ti amo tanto –  in modo da lavorare al meglio il prodotto sul viso e ottenere una buona coprenza(definirei comunque la coprenza leggera/media). Ve ne parlerò presto* in post dedicato..

*presto per i miei standard,tipo tra quindici o vent’anni..

Eve Lom Radiance Lift Foundation “alabaster”:

Una mezza delusione pagata a caro prezzo.
La review è quasi pronta – mancano le solite raccapriccianti foto del prima/dopo – quindi non mi dilungo troppo,vi anticipo solo che non vale le cinquanta sterline che costa,proprio no. Qualcosa di positivo c’è ma visto il prezzo mi tocca essere severa,da un fondotinta così costoso e pensato per le pelli più esigenti mi aspetto molto ma molto di più. Riguardo agli aspetti positivi : ho beccato il colore perfetto per la mia pelle,addirittura un filo più chiaro,copre bene i rossori ma l’applicazione non è piacevole come speravo.

 Lush Let the good times  roll/Maisenza detergente viso:

Sarò breve  – si vi beccherete anche la mia review,evviva  – : come ho fatto a vivere fin’ora senza un detergente con questo profumo paradisiaco?!

Annunci
September most played:

June Most played..

Ho finalmente traslocato e,cosa incredibile,ho quasi finito di sistemare i vari scatoloni,un vero miracolo se penso che di solito il caos post-trasloco mi accompagna per mesi.
Altro miracolo: il post sui preferiti del mese di giugno arriva con s0lo sette giorni di ritardo, c’è da commuoversi.
Questo mese i prodotti sono pochi e in effetti mi sono truccata poco, ho concentrato tutte le mie attenzioni su un solo rossetto – la vera ossessione del mese – e su una base decente.

Ah, vi ricordo di passare a salutare la mente che c’è dietro questa serie di post Chiara Goldenvi0let – ciao Chiara ciao – .

P1170299

L’Oreal Fondotinta HD n°013 golden porcelain:

Quando mia cugina – compagna di swap for ever– mi ha proposto di provarlo ho accettato senza entusiasmo,sembrava le stessi facendo un favore e quando tratta di dare una seconda chance ai fondotinta abbandonati non capita MAI. Io li proverei tutti ma proprio tutti. Ricordo che quando la Divina Lisa pubblicò questa serie di video su youtube stilai la wishlist più lunga della storia ignorando allegramente il mio tipo di pelle e desiderando di provare ogni singolo prodotto.
Ma non divaghiamo.
Ho da sempre un PESSIMO rapporto con i fondotinta L’Oreal, non so se dare la colpa alle tonalità distribuite nella ridente penisola Italia o al fatto che quando si parla di fondotinta ho un po’ la puzza sotto al naso e invece,sorpresa delle sorprese,questo fondotinta mi è piaciuto tanto.
Mi ha stupita la buona coprenza unita ad un finish luminoso e naturale inoltre mi piace anche se applicato con le dita e in questo periodo in cui la voglia di sbattermi è pari a zero questo è un fattore determinante.
Unica pecca il packaging: detesto follemente il pennello incluso quindi mi tocca svitare il tubetto e far scendere una goccia di fondo stando attenta a non combinare guai, potrei travasarlo ma ho il didietro terribilmente pesante quindi nada.

Rouge Bunny Rouge Illuminanting powder “goddes”:

Adoro questo illuminante.
Ho persino paura di finirlo, pensiero folle dato che la cialda è gigantesca e ne basta pochissimo per scaldare leggermene il contouring e aggiungere quel tocco in più che,specie con l’arrivo della bella(?) stagione, mi piace tanto.
Ringrazierei ogni membro del team Rouge Bunny Rouge per questa meraviglia.

Qui potete dargli un’occhiata.

 Bobbi Brown Creamy Matte lip color “Jenna”:

Io e i rossi aranciati abbiamo fatto pace o meglio abbiamo trovato un
accordo, un accordo che si chiama Jenna.
Jenna è uno splendido rosso aranciato,luminoso,pigmentato e confortevole sulle labbra. Fa la sua figura sia picchiettato che applicato con mano meno leggera. Da quando i miei capelli sono tornati del loro colore naturale – un banalissimo castano con riflessi ramati – posso finalmente portare rossetti di questo colore: la gioia. Mi sento quasi pronta a buttarmi su qualcosa di più strong – si Lady Danger parlo con te – incrociando le dita e pregando il dio dei rossetti affinchè finalmente funzioni su di me,vedremo. Per ora mi godo Jenna e vi consiglio di dare un’occhiata a questa linea di  rossetti,io ho già adocchiato un bellissimo berry – Crushed Plum – e un altro paio di tonalità interessanti.

Becca Resurfacing Primer:

A giudicare dalla grandezza dei miei pori dovevo investire danari in un prodotto simile molto,molto tempo fa. Ho preferito lasciare che questi piccoli e adorabili crateri lunari sconvolgessero il prossimo per colpa di esperienze passate che mi hanno traumatizzata e spaventata. Ricordate il lancio dei primer Pupa sul mercato? ebbene non mi azzardavo a testare un prodotto simile da allora.
Ovviamente i due marchi sono qualitativamente lontani anni luce ma per superare il trauma c’è voluto del tempo.
Cretinate a parte devo dire che per ora sono soddisfatta del mio acquisto,cercavo un prodotto che mi aiutasse a tenere a bada la lucidità nella zona T e che migliorasse l’aspetto generale di una pelle provata da anni di acne: pori dilatati,piccole cicatrici,grana della pelle irregolare. Devo dire che il Resurfacing primer se la cava egregiamente:la zona T rimane opaca per ore, l’aspetto dei pori é ridotto e la pelle in generale ha un aspetto più gradevole inoltre crea una base ideale su cui applicare il fondotinta specie con le dita e la cosa mi piace parecchio. Sono curiosa di testarlo con il caldo torrido e i 200 fondotinta che ho a disposizione,vedremo.

E voi?
Quali sono i prodotti che avete usato di più nel mese di Giugno?
Tutte/i al mare?
Mi faccio un piatto di fatti miei? ditemi..

June Most played..