There is a light that never goes out / Illuminanti promossi.

Un post che spende di luce propria.

Oggi vi parlo di un prodotto del quale ho fatto tranquillamente a meno per anni poi ho scoperto la magica arte del contouring e ho iniziato a prenderci gusto.
L’idea di poter ricreare uno zigomo sul mio viso e di aggiungere “luce” dove prima c’erano solo buio e angoscia mi allettava parecchio. Ho iniziato a piccoli passi scegliendo prodotti estremamente discreti e facili da applicare/dosare e solo quando mi sono sentita più sicura mi sono laciata su roba decisamente più strong.

Siccome ho provato prodotti diversi per texture e per resa sulla pelle ho pensato di pararvene in un unico e splendete post.

P1180104

Laura Mercier Secret Brightener 01 :

Illuminante ” a penna” dai delicati riflessi rosa, molo discreto e naturale. Il mio primo illuminante “serio” – tradotto: la prima volta che ho speso più di due euro per un prodotto simile  – si è rivelato un ottimo acquisto e mi ha aiutato a familiarizzare con questo lucente cosmetico. L’effetto sulla pelle è molto naturale, conferisce una luminosità leggera e discreta inoltre il packaging “a penna” rende l’applicazione facile e precisa anche per una principiante ,ha un ottima durata e riesco a portarlo tranquillamente di giorno e senza assomigliare ad un lampione. Non lo ricomprerò ma sono felice di averlo fatto dato che mi ha letteralmente aperto una finestra sul magico mondo degli illuminanti,grazie Laura!

Rouge Bunny Rouge Highlighting liquid “sea of clouds”:

Vi avevo accennato il mio amore per questo illuminante liquido nel post sui prodotti RBR (qui) e non posso che confermarlo. Mi piace perchè è davvero semplice da applicare e l’effetto sul viso è molto naturale. Lo applico dopo aver fissato fondotinta e correttore con una cipria e riesco a sfumarlo senza combinare guai e senza creare pasticci. Mi capita di aggiungerne una goccia al fondotinta quando scelgo prodotti molto coprenti per ottenere un effetto più luminoso e funziona benissimo,niente brillantini sparsi per tutta la faccia ma una luminosità diffusa e piacevole.

Estèe Lauder Poudre Gelèe “Heat Wave”:

Qui la questione diventa seria:
questo è un illuminante di quelli con I maiuscola, una vera bomba.
Va dosato con estrema cura altrimenti il rischio di trasformarsi in una palla da discoteca è altissimo ma applicato con mano leggera è a dir poco meraviglioso. La texture è morbidissima,la pigmentazione eccezionale e il fall out inesistente. Si tratta di un edizione limitata e faceva parte di una vecchia collezione estiva ma Estèè Lauder ripropone spesso questo genere di prodotti quindi occhio,potreste beccarlo presto in profumeria e nonostante il prezzo non proprio amichevole vi assicuro che ne vale la pena. Probabilmente non è l’illuminante più adatto per chi ha da poco iniziato a familiarizzare con questo tipo di prodotto ma credo che con un minimo di pratica possono cavarsela tutti. Io lo uso spesso sia come illuminante viso – tira fuori i zigomi CHE CIAO– sia come punto luce quando voglio aggiungere un tocco di ORO in un trucco occhi noioso (di quelli che faccio praticamente sempre).

Nabla ombretto “atom”:

Atom è un illuminante beige-rosato dal finish satinato. E’ l’ombretto perfetto per aggiungere un tocco di luce a qualsiasi makeup e grazie alla texture morbida e sfumabile può essere tranquillamente usato come illuminante viso. E’ uno degli ombretti Nabla che preferisco perchè trovo sia versatile e facile da usare. Se cercate un buon illuminante neutro ad un prezzo contenuto vi consiglio di dargli un’occhiata.

Charlotte Tilbury Filmstar Bronze & Glow :

Questo è  un acquisto recente ma da quando è in mio possesso lo uso praticamente tutti i giorni. Si tratta di un duo per il contouring e contiene un bronzer e un illuminante. Mi piace molto  la terra e apprezzo  il fatto che sia un prodotto facile da usare,perfetto per tutti i giorni e che non richiede particolare attenzione durante l’applicazione (ottima texture unita ad una pigmentazione buona ma non eccessiva,perfetto per le pelli chiare),stesso discorso vale per l’illuminante: un delicato color champagne che si nota e fa bene il suo lavoro ma senza risultare eccessivo. Uso tantissimo questo duo di giorno,si è rivelato davvero un ottimo acquisto.

* se leggendo il titolo vi siete ritrovate a canticchiare questa canzone avete tutta la mia stima mentre se non la conoscete potete recuperare, non è mai troppo tardi.

Annunci
There is a light that never goes out / Illuminanti promossi.

Rouge Bunny Rouge Blush Wand /Review

 

fhjgfhjfhgfhgj

Non sono una fan dei blush in crema e fatta eccezione per quelli Chanel – la formula cream to powder è adorabile –  ho sempre trovato l’applicazione scomoda e la durata insufficiente. Questo non mi ha impedito di innamorarmi di Manet uno dei blush in crema di Ruouge Bunny Rouge e rischiare l’acquisto. Rouge Buny Rouge è un marchio che amo,fin’ora ho amato tutti i prodotti provati – ombretti in primis – e sono pazza del packaging semplicemente adorabile.

P1140092

Manet è un bellissimo color corallo,luminoso e pigmentato.
La texture è sottile,facile da applicare e sfumare con le dita.
Riesco ad applicarlo anche dopo la cipria senza combinare inguardabili pasticci e risulta molto naturale sulla mia pelle chiara dal sottotono giallo(NC15 MAC).
Il finish è opaco,diversamente da altri blush in crema non risulta lucido sulla pelle, l’effetto risultava piacevole anche quando la mia pelle era parecchio grassa.
La durata è buona, il colore perde intensità dopo circa quattro ore.
Si comporta benissimo anche come base per blush della stessa tonalità e fissato con una polvere la durata supera le cinque ore.

bbbfoto “utilissime2 -.-‘

swatch:


P1170817

e voi, mai provato uno dei blush Rouge Bunny Rouge?

Rouge Bunny Rouge Blush Wand /Review

Dramatag: My top 5 showcase product!

Non è mai troppo tardi quando si tratta di recuperare un Dramatag specie se si parla di prodotti dal packaging accattivante.
Lo ammetto:sono una vittima del packaging.
Se un prodotto – valido si intende – è contenuto in una bella confezione sono ancora più felice, del resto anche l’occhio vuole la sua parte no?!

Il tag in questione chiede proprio di scegliere cinque prodotti da esposizione ed è stato ideato da Ere K per il contest indetto da Drama tempo fa:

Top 5 packaging da esposizione detto anche son figo son bello son fotomodello: i prodotti dal packaging iper figo che tieni a bella posta su qualche scaffale per far bella mostra di sé.

P1170330

1. Rouge Bunny Rouge Illuminante “sea of clouds”:

Come si fa a non desiderare tutti i prodotti del marchio? io sono letteralmente innamorata del packaging di ogni singolo prodotto. Se proprio devo sceglierne uno da mettere in bella mostra direi che l’illuminante Sea of cloud fa la sua figura nella bottiglietta di vetro decorato ma ripeto: amo il packaging di tutti i prodotti del marchio.

2. Chantecaille cipria compatta HD:

Vi parlai di questo adorabile sasso lucente in una review e aggiungo solo l’ennesima nota di amore per il packaging. Mi piace nonostante sia una calamita per ditate e zozzerie varie,semplicemente adorabile.

3. Burberry Sheer Foundation:

Una gioia per gli occhi – e non solo fortunatamente – .
Io ho una grave ossessione per i fondotinta se poi si presentano così vado letteralmente fuori di testa. Il packaging in plastica rigida di quelli Burberry è adorabile vero?

4. Tom Ford Blush “flush”:

Semplice ed elegante. Niente da aggiungere se non che il signor Ford quando fa una cosa la fa bene  – e se la fa pagare *coff coff* – in foto vedete uno dei blush ma trovo che il vero piccolo capolavoro siano i rossetti: una meraviglia per gli occhi e una fucilata per il portafogli. Magari un giorno infischiandomene del buonsenso farò la follia di regalarmene uno anche se scoprire che Black Orchid è stato tolto dal commercio mi ha uccisa.

5. Chanel Fondotinta Vitalumiere Aqua:

Chanel: l’eleganza.
Anche in questo caso è difficile scegliere un solo prodotto ma la confezione piccola è compatta del fondotinta Vitalumiere è davvero adorabile.

E voi siete vittime del packaging o la cosa vi lascia indifferenti?
confessate.

Dramatag: My top 5 showcase product!

June Most played..

Ho finalmente traslocato e,cosa incredibile,ho quasi finito di sistemare i vari scatoloni,un vero miracolo se penso che di solito il caos post-trasloco mi accompagna per mesi.
Altro miracolo: il post sui preferiti del mese di giugno arriva con s0lo sette giorni di ritardo, c’è da commuoversi.
Questo mese i prodotti sono pochi e in effetti mi sono truccata poco, ho concentrato tutte le mie attenzioni su un solo rossetto – la vera ossessione del mese – e su una base decente.

Ah, vi ricordo di passare a salutare la mente che c’è dietro questa serie di post Chiara Goldenvi0let – ciao Chiara ciao – .

P1170299

L’Oreal Fondotinta HD n°013 golden porcelain:

Quando mia cugina – compagna di swap for ever– mi ha proposto di provarlo ho accettato senza entusiasmo,sembrava le stessi facendo un favore e quando tratta di dare una seconda chance ai fondotinta abbandonati non capita MAI. Io li proverei tutti ma proprio tutti. Ricordo che quando la Divina Lisa pubblicò questa serie di video su youtube stilai la wishlist più lunga della storia ignorando allegramente il mio tipo di pelle e desiderando di provare ogni singolo prodotto.
Ma non divaghiamo.
Ho da sempre un PESSIMO rapporto con i fondotinta L’Oreal, non so se dare la colpa alle tonalità distribuite nella ridente penisola Italia o al fatto che quando si parla di fondotinta ho un po’ la puzza sotto al naso e invece,sorpresa delle sorprese,questo fondotinta mi è piaciuto tanto.
Mi ha stupita la buona coprenza unita ad un finish luminoso e naturale inoltre mi piace anche se applicato con le dita e in questo periodo in cui la voglia di sbattermi è pari a zero questo è un fattore determinante.
Unica pecca il packaging: detesto follemente il pennello incluso quindi mi tocca svitare il tubetto e far scendere una goccia di fondo stando attenta a non combinare guai, potrei travasarlo ma ho il didietro terribilmente pesante quindi nada.

Rouge Bunny Rouge Illuminanting powder “goddes”:

Adoro questo illuminante.
Ho persino paura di finirlo, pensiero folle dato che la cialda è gigantesca e ne basta pochissimo per scaldare leggermene il contouring e aggiungere quel tocco in più che,specie con l’arrivo della bella(?) stagione, mi piace tanto.
Ringrazierei ogni membro del team Rouge Bunny Rouge per questa meraviglia.

Qui potete dargli un’occhiata.

 Bobbi Brown Creamy Matte lip color “Jenna”:

Io e i rossi aranciati abbiamo fatto pace o meglio abbiamo trovato un
accordo, un accordo che si chiama Jenna.
Jenna è uno splendido rosso aranciato,luminoso,pigmentato e confortevole sulle labbra. Fa la sua figura sia picchiettato che applicato con mano meno leggera. Da quando i miei capelli sono tornati del loro colore naturale – un banalissimo castano con riflessi ramati – posso finalmente portare rossetti di questo colore: la gioia. Mi sento quasi pronta a buttarmi su qualcosa di più strong – si Lady Danger parlo con te – incrociando le dita e pregando il dio dei rossetti affinchè finalmente funzioni su di me,vedremo. Per ora mi godo Jenna e vi consiglio di dare un’occhiata a questa linea di  rossetti,io ho già adocchiato un bellissimo berry – Crushed Plum – e un altro paio di tonalità interessanti.

Becca Resurfacing Primer:

A giudicare dalla grandezza dei miei pori dovevo investire danari in un prodotto simile molto,molto tempo fa. Ho preferito lasciare che questi piccoli e adorabili crateri lunari sconvolgessero il prossimo per colpa di esperienze passate che mi hanno traumatizzata e spaventata. Ricordate il lancio dei primer Pupa sul mercato? ebbene non mi azzardavo a testare un prodotto simile da allora.
Ovviamente i due marchi sono qualitativamente lontani anni luce ma per superare il trauma c’è voluto del tempo.
Cretinate a parte devo dire che per ora sono soddisfatta del mio acquisto,cercavo un prodotto che mi aiutasse a tenere a bada la lucidità nella zona T e che migliorasse l’aspetto generale di una pelle provata da anni di acne: pori dilatati,piccole cicatrici,grana della pelle irregolare. Devo dire che il Resurfacing primer se la cava egregiamente:la zona T rimane opaca per ore, l’aspetto dei pori é ridotto e la pelle in generale ha un aspetto più gradevole inoltre crea una base ideale su cui applicare il fondotinta specie con le dita e la cosa mi piace parecchio. Sono curiosa di testarlo con il caldo torrido e i 200 fondotinta che ho a disposizione,vedremo.

E voi?
Quali sono i prodotti che avete usato di più nel mese di Giugno?
Tutte/i al mare?
Mi faccio un piatto di fatti miei? ditemi..

June Most played..

Rouge Bunny Rouge/ review e prime impressioni:

P1130549

Rouge Bunny Rouge: la felicità.

Quando ho scoperto l’esistenza di questo marchio ho passato due ore ad ammirare tutti i prodotti presenti sul sito e a leggere incantata le descrizioni. Sono letteralmente innamorata del concept di quest’azienda,del packaging meraviglioso e della qualità davvero alta di tutti i prodotti che ho provato fin’ora. Mi scuso in anticipo per il tono da invasata di questo post,ho provato a contenermi ma ho miseramente fallito.

qui il sito di Rouge Bunny Rouge,vi lascio una mezz’ora per riprendere i sensi.

quando si dice “potere del packaging..”

P1130551

Original Skin Blush “Delicata”:

Il nome non poteva essere più azzeccato:

Delicata è uno splendido blush beige-rosa con un delicato riflesso color pesca. Questo è il blush perfetto per rianimare in fretta gli zigomi ed è quello che scelgo più spesso quando ho poco tempo. In cialda può sembrare un colore intenso,adatto a diversi toni di pelle ma in realtà una volta applicato è piuttosto sheer e credo che non si vedrebbe su una pelle più scura di un NC20/25.
La texture è ottima,setosa e per nulla polverosa e il finish non completamente opaco è un utile alleato nella missione di supporto a Madre Natura intitolata”creiamo gli zigomi dal nulla” e a questo proposito aggiungo che in coppia con Taupe di NYX è la morte sua.

“result is ‘your skin but better’ effect; you’ll wonder how you blushed before”

allora,sono o non sono splendide le descrizioni?

kkjkjk

Highlighting Powder “Goddess”:

Questo illuminante è un regalo di quella santa donna di mia madre,appassionata di makeup dai gusti molto meno noiosi dei miei. Un giorno vi mostrerò il suo beuty per farvi capire cosa intendo. Da poco ha scoperto le gioie dello shopping online e il sito di RBR ha conquistato anche lei,buon sangue non mente. Sinceramente non avrei mai acquistato questo prodotto,un illuminante compatto dalla tonalità particolare: un rosa ambrato con riflessi dorati che mi intimoriva parecchio. Ero certa di creare dei patacconi orribili e di restituirlo al mittente in breve tempo e invece,sorpresa delle sorprese,l’ho usato tantissimo. Il merito di questo è sopratutto della texture: è talmente facile da sfumare che mi vien voglia di buttare tutte le altre polveri compatte che ho e costruirle un monumento in giardino. Il tono ambrato scalda leggermente l’incarnato e i riflessi dorati sono molto delicati tant’è che lo uso tranquillamente di giorno sulla mia pelle maledetta perchè non evidenzia i pori e non contiene brillantini improponibili. La luminosità è data da piccole  particelle luminose- fa molto profescional –  che si fondono con la pelle non da brillantini tamarri che vanno a spasso per tutta la faccia.

Long-Lasting eyeshadow : abyssian catbird,eclipse eagle:

Gli ombretti,parliamone:

Se pensate di regalarvi un prodotto del marchio vi consiglio di dare un’occhiata ai loro ombretti,ci sono delle tonalità che secondo me meritano davvero inoltre si chiamano Long lasting eyeshadow per un valido motivo – che bello quando i nomi non sono dati alla cazzer vè?!– visto che  durano ore e ore e ore. Sulla mia palpebra oleosa reggono tranquillamente per 6-7 ore anche senza primer. Ovviamente il colore col passare del tempo perde intensità ma resta comunque visibile sulla palpebra senza infilarsi nelle stramaledette pieghette.

Un miracolo.

I due colori che ho scelto rientrano decisamente nella mia confort zone: un grigio e un bronzo:

eclipse eagle: grigio prugna scuro con riflessi argentati,sulla palpebra risulta quasi specchiato, è il classico ombretto che anche solo fa la sua  figura e trovo sia perfetto per uno smokey soft e veloce. Credo metta meravigliosamente in risalto gli occhi castani e non oso immaginare l’effetto che potrebbe avere su quelli azzurri *SBAV*

abyssian catbird: bronzo con riflessi oro antico. A seconda di come viene colpito dalla luce si notano anche  dei leggeri riflessi verde oliva ma forse sono frutto della mia immaginazione – le domande che mi tengono sveglia la notte – .

eccola

Entrambi gli ombretti hanno una texture ottima,una pigmentazione checiaoproprio e si sfumano praticamente da soli. Ho qualche altro colore in wishlist che spero di regalarmi presto(Bejeweled Skylark parlo con te).

Siccome le mie foto non sono il massimo della vita vi linko una bella recensione che ho trovato sul blog di Make- up Compulsivo completa di foto fatte come si deve (potrete ammirare anche il sopracitato BS in tutto il suo splendore).

Colour Burst Lipstick “Inscribed in sheets” * :

P1130593

Questo colore sembra essere fuori produzione ma ho deciso di parlarvene comunque perchè ho apprezzato molto la formulazione e la resa di questo rossetto. In realtà avevo acquistato “Irreverence” un nude/rosato che mi stava da cani e che ho ceduto a mia cugina in scambio senza scattargli nemmeno una foto,sono o non sono una persona seria ed affidabile? anche no.

Inscribed in sheets è un rosa caldo con una puntina di marrone,una tonalità molto simile al colore naturale delle mie labbra.

P1130585

La formula di questo rossetto è cremosa e lucida,la pigmentazione è ottima ed è sufficiente una sola passata per ottenere un risultato soddisfacente. Anche se il colore è molto simile a quello naturale delle mie labbra riesco ad apprezzarne la coprenza e questo è un buon segno in vista del potenziale acquisto di un fratello – poratccio lui,tutto solo,fuori produzione,ha bisogno di un amico quanto io di uno psichiatra .Sulle labbra risulta morbido e confortevole,non si “sente” di aver messo il rossetto e non si ha la sensazione di prodotto in fuga tipica dei rossetti troppo cremosi (rossetti che odio profondamente). La durata è molto buona: considerando che si tratta di un prodotto cremoso mi aspettavo qualcosa al di sotto delle 3 ore invece questo rossetto se la cava decisamente bene,supera le 4 ore e non svanisce completamente nemmeno dopo un piccolo pasto. Cercando info in rete ho “scoperto” che molte ragazze paragonano questi rossetti,per finish e resa sulle labbra,agli Amplified di MAC. Purtroppo non ho rossetti con questo finish per fare un confronto quindi prendete questa informazione con le pinze.

Highlighting Liquid “Sea of clouds”:

P1130636Uso questo illuminante da poco tempo e anche se al momento sono soddisfatta dei risultati ottenuti preferisco non sbilanciarmi e testarlo ancora un po’. Le mie prime impressioni sono comunque positive,questo prodotto mi ha stupito e ancora una volta devo lodare la texture dei prodotti RBR,eccezionale. Quella di questo illuminante in particolare è leggerissima,scompare sulla pelle e cosa incredibile dura moltissime ore. Da un prdotto così soft non mi aspettavo una durata superiore alle 7 ore,decisamente no.

sea of clouds

Sea of clouds è un illuminante dalla tonalità fredda,swatchato i suoi riflessi ricordano la madreperla mentre una volta sfumato l’effetto è molto  delicato. Un illuminante “gentile”,passatemi la definizione. Le prime volte l’ho applicato mischiandolo ad una goccia di fondotinta poichè temevo di combinare pasticci ora preferisco applicarlo dopo aver truccato la base picchiettandolo direttamente nelle zone che voglio illuminare  e l’effetto è splendido. La texture leggerissima di questo prodotto fa si che per sfumarlo nel modo migliore sia sufficiente picchiettarlo delicatamente con le dita,ottimo risultato e minimo sforzo. Spero di riuscire a mostrarvi l’effetto in foto quanto prima.

Per ora è tutto:amore a profusione.

E voi avete mai provato prodotti del marchio? vi incuriosisce o non ne subite minimamente il fascino?

Io ho una wishlist imbarazzante e una gran voglia di provare uno dei loro fondotinta,aspetto tempi più lieti per farmi un regalo.

Rouge Bunny Rouge/ review e prime impressioni:

Loved in May…

Mentre scrivo questo post mi rendo che il mese che preferisco in assoluto se n’è  andato senza regalarmi una giornata degna del nome che porta. Tanto per rinfrescarci la memoria parliamo di Maggio,affacciandovi alla finestra potreste sentirvi confuse e correre al calendario più vicino per leggere che il mese appena finito è Marzo o al massimo Aprile. Ebbene no è proprio Maggio che ci saluta prendendoci allegramente per il culo. Grazie tante Maggio,grazie.

Ora,rimandando le lamentele climatiche alla terza età vi presento i preferiti in tutto il loro splendore(?)

P1100691

Bourjois fondotinta healty mix serum n°52″ Vanilla”: ve ne avevo già parlato e lo ripeto,tra noi due è scoccata la scintilla. Amo il fatto che scompare sulla pelle uniformando il colorito in modo naturale. Inizio da ora a preoccuparmi di fare scorta.

Maybelline fondotinta fit-me 105 “true ivory”:ho ceduto la colorazione n°115(sottotono neutro-rosato) per passare alla n°105(sottotono neutro-giallino) che è davvero quella perfetta. Confermo quanto detto: buon fondotinta,effetto naturale sulla pelle,prezzo onesto. Inoltre la linea fit-me è una delle poche a proporre un discreto assortimento di tonalità chiare.

Rimmel Kate lipstick n°107: lo descriverò in una sola parola: figo(eccolo). E’ bellissimo,opaco e durevole ❤

Rouge Bunny Rouge:

-highlighting powder “Goddess” : non si tratta del solito illuminante rosato,no. ha un riflesso dorato molto delicato,la tonalità di base è un color rosa pesca che scalda delicatamente l’incarnato e illumina senza mettere in risalto imperfezioni e irregolarità(anche qui merito dell’ottima texture) è davvero adorabile e spero di riuscire a mostrarvi la sua bellezza in una foto decente,prima o poi.

-ombretto “eclipse eagle”: amo la texture di quest’ombretto,cremosa e facilissima da sfumare. Non c’è il minimo fall-out nemmeno prelevando l’ombretto con un pennello da sfumatura poco preciso. Il colore è stupendo,un grigio fumo con una sfumatura marrone e delicati riflessi dal grigio perlato al prugna. In foto non si vedrà una mazza ma vi assicuro che è bellissimo,il genere di ombretto che fa la sua figura anche da solo.Altra cosa positiva è che dura molte ore senza primer perfino sulla mia palpebra oleosa,ebbene si è possibile. Inutile dire che prenderei volentieri qualche altro colore (Bejewelled skylark su tutti) e optando per il refill e rinunciando al packaging che adoro ma sticazzi.

P1100695

Neve cosmetics ombretto in cialda “Tattoo”: omaggio ricevuto con la Duochrome che con il tempo si è rivelato davvero gradito. Il colore è meno banale di quello che sembra,un grigio-violaceo satinato davvero bello,perfetto sia per uno smokey che per intensificare la piega dell’occhio.

CK ombretto “brown” fuori produzione: cimelio cosmetico che faceva parte di un triste duo(il compagno di merende era un vaniglia opaco,niente di esaltante). Sembrerebbe un banalissimo marrone (ridotto parecchio male) ma non lo è. Lui è IL marrone che preferisco quando voglio avere un’aria pesta stile post-sbornia,senza sbornia. Sono alla ricerca di un degno sostituto,magari completamente opaco(si accettano consigli)

P1100622

          eclipse eagle – tattoo – brown

e voi? preferiti in comune? vi sentite prese in giro dal clima?sonno,sete,fame?

Loved in May…

when birds are singing..

hohohohohohohoho

Viso:

Clarins fontodotinta Haute Tenue- 108 Sand

Max Factor Erace correcotr – ivory

Neve Cosmetics  – Hollywood

Rouge Bunny Rouge highlighting powder – Goddess

Rouge  Bunny Rouge   Original Skin Blush -Delicata

Occhi:

Maybelline color tattoo – permanent taupe(base occhi e sopracciglia)

Rouge Bunny Rouge long lasting eyeshadow – eclipse eagle

MAC khol – feline

Sleek ultra matte v2 – thunder,dune,villan

Essence  – I love extreeme

Kiko – top coat volumizzante

Labbra:

Burberry lip mist – copper n.202

when birds are singing..