review : Tom Ford blush /flush

Sono una persona orribile.

Come ho fatto a rispondere al tag di Drama sui cinque “sunny cheek product” senza citare lui,uno dei blush che ho usato più spesso in questo periodo???..mah…

Questo mi porta a pensare che sono in una fase di rincoglionimento avanzato e irreversibile,bene. Siccome non è mai troppo tardi ecco a voi flush un meraviglioso blush firmato nientepocodimenoche Tom Ford.

P1130155

Trattasi di un regalo della mia dolce metà,acquistato in  pieno possesso delle sue facoltà mentali,giuro. Anzi quando ho aperto il famoso pacchettino non avrei mai immaginato di trovarci una truccheria ,figuriamoci un blush del signor Ford. I miracoli accadono,abbiate fede.

P1130171

Flush è la classica tonalità che una persone alle prime armi come me guarda con un misto di fascino e terrore: un bellissimo corallo,acceso e pigmentato. Le descrizioni online lo descrivono come corallo aranciato ma io ci vedo anche un pizzico di rosa, misteri della fede. 

  cats                    luce naturale indiretta – diretta

La texture è la prima cosa che ho amato di questo prodotto,meravigliosamente morbida.E’ facilissimo modulare il colore e decidere se si vuole ottenere un risultato più o meno sheer,le polveri sono sottilissime e facilissime da sfumare,a prova di impedita. Altra cosa che adoro,il finish che  è luminoso ma in modo delicato, non contiene glitter di nessuna forma o dimensione bensì delle particelle luminose che si fondono perfettamente con la pelle mettendo in risalto gli zigomi anche quando questi non esistono,come nel mio caso.

La durata è ottima: sulla mia pelle mista regge tranquillamente per 5 ore e posso considerarlo un mezzo miracolo dato che tutti gli altri blush che ho provato non superano le 3 ore.

Se vi piacciono i blush corallo dategli un’occhiata ma tirate un respiro profondo prima di leggere il prezzo perchè i prodotti del signor Ford sono decisamente costosi. Sinceramente non so se avrei speso volentieri una cifra così alta per un blush (il prezzo si aggira intorno ai 55 euro..ehm..) ma devo ammettere che la qualità di questo prodotto è davvero alta,il packaging curato ed elegante. Trovo molto bello l’assortimento di colorazioni disponibili e ne porterei volentieri a casa almeno un altro (Love lust parlo con te).

e voi? avete mai provato un blush del Signor Ford?

Annunci
review : Tom Ford blush /flush

Dramatag / My top five sunny cheeks product:

Finalmente posso riprendere a scrivere sul blog con calma dato che l’ennesimo trasloco è finito e non sono più circondata da scatole,pacchi e pacchetti. Quale modo migliore per festeggiare la fine dello strazio  se non il nuovo tag della cara S. autrice del blog Drama&Makeup?!

Come molte di voi sapranno i tag ideati da S. stanno letteralmente spopolando sul web, io li leggo volentieri anche se la mia wishlist si allunga di tag in tag e la cosa inizia a spaventarmi(ditemi che non sono l’unica mi sentirò meno sola e influenzabile XD):

“Il tema di questo #dramatag è *sunny cheeks products*.

Parliamo quindi di quei prodotti per il viso che ci danno subito l’idea di estate, prodotti che preferiamo usare proprio in questa stagione.”

P1120974

Organic Wear Bronzer for ligh skin : Un bronzer pensato davvero per le pelli chiare. Mi piace l’effetto sulla pelle perchè è molto sheer ,facile da dosare e non mi trasforma in un piccolo umpa lumpa arancione. Unica pecca la reperibilità dato che non è venduto in Europa(nemmeno online ç_ç)  fortunatamente la cialda è enorme e ci metterò anni per finirlo.

Givenchy Le Prisme blush “Aficionado peach” : Visto così sembra un bellissimo blush color pesca e ci si aspetterebbe una certa pigmentazione da un prodotto non proprio economico come questo. Purtroppo sono rimasta un tantino delusa dalla scrivenza di questo prodotto perchè bisogna calcare la mano per rendere visibile il colore. Inizialmente questo mi faceva sentire più sicura durante l’applicazione ,ora la cosa mi snerva un tantino ma nel complesso l’effetto sulle guance mi piace tanto da sorvolare sulla gravissima questione.

H&M blush “Dazzling peach” : Sono sincera,questo blush lo metto volentieri anche in inverno(grandi rivelazioni,si) ma l’estate è la sua stagione. Si tratta di un bellissimo rosa-pesca,satinato e molto  pigmentato. La texture cremosa lo rende piacevole e veloce da applicare….tanto amore per questi blush H&M(scoperti proprio grazie a Drama).

Neve Cosmetics illuminante dal Duo Contouring minerale: In foto non si vedrà una cippa ma si tratta di un illuminante molto mooolto luminoso e leggermente rosato. Il classico prodotto che va dosato con attenzione al fine di evitare di assomigliare alla celebre palla da discoteca. Nelle giuste quantità fa la sua bella figura e dato che l’estate mi regala una pelle più uniforme ne approfitto per concedermi qualche luccichio in più..

Chanel Soleil Tan “Sable Rose”:  Siamo felicemente insieme da ben due estati e visto che la cialda è ancora in ottime condizioni prevedevo altre giornate soleggiate da trascorrere insieme appassionatamente. Si tratta di un bronzer delicato e luminoso che scalda leggermente l’incarnato mettendo in risalto i zigomi(anche quelli inesistenti). Ha un ottima durata e la confezione contiene uno specchio bello grande e un pennello decente per ritocchi on the road. Se non sbaglio si tratta di un ‘edizione limitata,peccato.

P1130001

e voi? avete risposto al tag?

😀

Dramatag / My top five sunny cheeks product:

Cocoa/

fghjk

Face: Bourjois BB cream 8 in 1 “Vanilla” – Rimmel Stay Matte powder “trasparent” – MAC Studio sculpt correttore NW20 – MAC prolongwear blush “blush all day” 

Eyes : Laura Mercier Caviar Stick “Cocoa” – Neve Cosmetics Duochrome “fireworks” – MAC khol “Raven” – Laura Mercier Waterproof mascara – Sleek Au Naturel palette “conker,regal”

Lips: Shiseido Perfect Rouge “RD613”, Astra Define lips n°36

marrone,amico mio,mi sei mancato.

l’estate è finita e ho deciso di festeggiare con questo bellissimo rossetto di Shiseido. Il trasloco ha portato alla luce una serie di rossetti che cercavo da mesi e che credevo di aver perso,piccole gioie.

Cocoa/

Cattier maschera all’argilla gialla/ review

Da buona  portatrice in/sana di pelle impura e problematica ho provato quintali di maschere purificanti inseguendo il sogno di una pelle più “pulita”. Inutile dire che ho collezionato una serie di sòle che ci vorrebbero mille post per raccontarle tutte ma da quando ho iniziato a guardare con un’attenzione maggiore gli inci dei prodotti la situazione è notevolmente migliorata. Informarsi paga,sempre.

L’errore che ho commesso in passato è stato scegliere sempre maschere troppo aggressive,preparati a base di argilla che lasciavo seccare per la bellezza di 15 minuti sul viso. Ricordo la mia espressione fiera quando guardandomi allo specchio osservavo il mio viso ormai pietrificato..beata ignoranza.Ora evito accuratamente di lasciare in posa per troppo tempo qualsiasi maschera,conosco la mia pelle e so che,alla lunga,anche la formulazione più delicata può farmi pentire di essere nata. Detto questo passiamo alla review:

P1120714

Il prodotto di cui voglio parlarvi è la maschera all’argilla gialla di Cattier,marchio del quale sto testando diversi prodotti ultimamente e che a grandi linee non mi ha mai delusa. Si tratta di un preparato semplice a base di argilla gialla(non l’avreste mai detto) con olio di jojoba,di menta ,geranio e acqua floreale di amamelide ed è indicato per le pelli secche e sensibili in quanto dovrebbe pulire la pelle senza stressarla eccessivamente. Quante volte ho detto pelle? indovina e vinci un ferro da stiro con cambio shimano*.

inci: aqua, kaolin, illite, mentha piperita extract*, hamamelis virginiana water*, simmondsia chinensis seed oil*, cetearyl alcohol, cetearyl glucoside, benzyl alcohol, pelargonium graveolens oil*, mentha piperita oil*, lactic acid, citronellol.

l’inci è molto semplice e consultando il sempresialodato forum di Lola ho avuto conferma che è facilmente riproducibile in casa,spignattatrici occhio!Io che ho uno di quei sederi pesanti,ma davvero pesanti,ho preferito la pappa bella e pronta(inoltre non ho tutti gli ingredienti a portata di mano,dettagli). A questo punto vi chiederete  sta benedetta roba funziona o no? Ebbene si,direi di si.

Concordo con quelli di Cattier,la maschera lascia il viso visibilmente pulito(e non per soli 5 millesimi di secondo) e anche tenendola su per tutto il tempo di posa la pelle non si arrossa,non tira particolarmente e non mi causa reazioni strane. Ne applico uno strato piuttosto spesso e lo lascio agire per circa 10 minuti. Se mi sembra che la pappa stia seccando troppo in fretta spruzzo un velo di acqua termale sul viso e ciao. La pelle appare più luminosa e al tatto decisamente più liscia,certo miracoli non ne fa ma nemmeno disastri e nel mio caso la cosa mi rende particolarmente felice.

reperibilità: io l’ho acquistata sul sito Mondevert.it che tratta parecchi prodotti del marchio al prezzo di 5,95 euro per 100ml di prodotto. 

Cattier maschera all’argilla gialla/ review

chi non muorO si rivede.

Rieccomi.

Il terzo trasloco in tre anni mi ha colpita ma non uccisa. L’umore è sempre grigio ma il blog mi rilassa e quindi eccomi qui con i miei soliti scleri e con un post sui preferiti di Luglio e Agosto. Poca roba in verità ma almeno non vi annoio troppo con le mie rogne:

P1120702

Bourjois BB Cream 8 in 1 “Vanilla” :

Ammetto che non avrei mai provato questo prodotto,il termine “BB” cream mi fa pensare a qualcosa di poco coprente e troppo “ricco” per una pelle come la mia(mista,con il brutto vizio di lucidarsi e tante roghe da coprire). A questo punto vi chiederete cosa ci fa nei miei preferiti,ebbene il merito è della mia cara amica F. che ha deciso di regalarmi più di qualche gingillo cosmetico per il mio compleanno grazie effe,ciao effe. Come potete vedere  ci troviamo davanti ad una versione compatta della famosa doppia B e quei bravi ragazzi di Bourjois ne parlano come un prodotto miracoloso,che promette: 16 h di tenuta,una pelle liscia e uniforme,effetto anti-aginGGG,idratazione continua e  zero lucidità,il tutto condito da  SPF 20, tanto per non farci mancare nulla. Io sinceramente non ho riscontrato nessun effetto anti-aging e la durata è buona ma non arriva di certo a 16 ore ma,c’è un MA,l’effetto sulla pelle è davvero bello. Sembra la  versione compatta del mio amato Healty Mix: texture sottile e leggera, un buon potere uniformante e un finish naturale e luminoso. Bourjois è diventato uno dei marchi che preferisco e ho già puntato il mio prossimo acquisto.

MAC Studio Sculpt concealer NW20:

Ho rubato questo correttore dal beuty di mia madre dopo una prova di applicazione fatta con il Deluxe Crease brush di RT:  quando ho visto sparire le mie occhiaie mi sono commossa,giuro. Copre molto bene tutto il griugiume che mi affligge ma va dosato con estrema cura altrimenti si infila nelle pieghe nel giro di pochi secondi. Con qualche piccolo accorgimento(una buona crema idratante) e un velo di cipria dura molte ore senza sposarsi di un millimetro. Penso che lo finirò tra tipo 10 anni..

Korres Wild Rose Concealer WRC3 :

Un altro correttore, mi tocca ammettere di avere una sorta di ossessione per la categoria e mia discolpa posso dire che ho recentemente finito ben tre correttori diversi e questo mi serviva quasi,più o meno. Ho deciso di acquistarlo dopo una scroccoprova fatta dalla sopracitata effe. La scintilla è scattata quando ho scoperto che non si tratta del solito correttore illuminante,poco coprente e con il vizio di gironzolare per tutta la faccia,bensì di un ottimo annienta brufoli. Ha una consistenza piuttosto corposa ma semplicissima da sfumare,sia con le dita che con un pennellino. Pur essendo morbido e facile da “lavorare” si fissa molto bene sulle imperfezioni e le copre per molte ore senza evidenziare le zone più secche. L’ho provato anche per mitigare le occhiaie(quando queste non sono particolarmente incazzate) e funziona  benissimo.

MAC Pro-Longwear Blush “Blush all day” :

Volevo questo blush da tempo e alla fine ho deciso di regalarmelo per il mio compleanno. Si tratta di un bel rosa pallido,non molto pigmentato ma facile da applicare e intensificare. E’ diventato il mio blush da “ho poco tempo,voglio sembrare meno pallida e malaticcia”,la durata non è eccezionale ma sono pochi i blush che resistono sulla mia pellaccia(le sue 3-4 orette non di più).

NARS Velvet Matte lip pencil “MYsterious Red”:

Altro regalo,stavolta di mia zia(avere madri e zie che fanno shopping online paga,sempre). Ed ecco il mio primo matitone NARS,il finish è quello che avrei scelto,il colore che avevo puntato era un altro ma pace. Mysterious Red è un bellissimo rosso,freddo e completamente opaco. Mi è piaciuto subito e ho capito in pochi secondi perchè: è il gemello opacochepiùopacononsipuò(?) di Russian Red,il mio rosso del cuore,della vita etc etc

P1120515

Ecco,ora vi prego di apprezzare i sforzi fatti per ottenere una foto vagamente decente. Sono davvero simili,RR  è leggermente più “luminoso” pur essendo opaco e piuttosto  cupo come rosso,sulle labbra risulta vellutato e non mette particolarmente in risalto pellicine e schifezze varie. Il matitone NARS invece è davvero “asciutto” e completamente,totalmente opaco. Se avete Russian Red potete farne tranquillamente a meno,se siete indecise io vi consiglio sempre RR(costa anche meno) se invece Russian Red vi piace ma non siete soddisfatte della durata dategli un’occhiata(su di me dura tantissimo pur bevendo,fumando e parlando come una logorroica dopo la settimana di silenzio). Ho in mente un post comparativo per mostrare la resa sulle labbra,vi interessa o anche no?

Direi che è tutto,come vi dicevo prima di mandare in vacanza questo blog,l’estate uccide la mia voglia di truccare gli occhi e le labbra la fanno da padrona.

E voi? avete provato qualcuno di questi prodotti? vi manca già l’estate o la salutate senza rimpianti?

chi non muorO si rivede.