# Tulip

P1060047

P1060048viso:

La Roche Posay Unifiance fondotinta fluido matte – ivory

fontinta minerale Aleguaras- light olive

Max Factor correttore Erace – ivory

Nevecosmetics cipria hollywood

Nevecosmetics blush- bikini

Nyx blush – taupe

occhi:

MAC khol – Feline

Sleek Ultra Matte V2- villan,flesh,thunder,noir

Avon Super Shock mascara

labbra:

NYX lipstick – Espresso

Wjkon automatic lip liner – Tulip

Tulip sappi che ti amo.

come vedete sono in cucina e sto per mangiare chili di cioccolata Milka con nocciole e caramello. presto mi vedrete in programmi stile “grassi contro magri”  oppure in compagnia di qualche personal trainer svitato e molesto.

 

# Tulip

#Loved in January…

Il caro duemilatredici è iniziato con la solita nuvola di sfiga fantozziana e tra le cose che non faranno più parte della mia vita quotidiana c’è il mio amatissimo macbook,ciao caro ti ho voluto bene.Come vi avevo detto per colpa di una deliziosa tazza di thè il mio pc è finito in assistenza e per ora non posso permettermi il costo della riparazione. Se state meditando l’acquisto di un portatile Apple sappiate che sono velocissimi,efficienti e tante belle cose MA se malauguratamente vi tocca farlo riparare i prezzi davvero alti. 

Lasciando perdere la mia condizione di sfigata che non mi aspettavo di certo cambiasse  con l’avvento del nuovo anno e passando  a cose più liete ecco a voi prodotti più usati nell’ultimo periodo(potrei parlarvi per pagine e pagine di tutte le cose orribili che mi stanno capitando ma vi risparmio questa grandissima rottura di balle). 

P1050835

La Roche Posay fondotinta liquido effetto matte:

Ho riciclato questo fondotinta tra quelli scartati da mia sorella,ebbene si sono una pattumiera,l’ho provato per un mesetto e devo dire che mi è piaciuto. E’ un fondotinta fluido dalla consistenza molto leggera che si stende facilmente senza marcare eventuali irregolarità della pelle. il finish è matte ma molto naturale( non vi farà ricordare lo stucco). Il problema di questo fondo era la coprenza,uso il passato perchè se applicato con il pennello giusto uno a caso,il primo che mi capita a tiro il risultato cambia parecchio: copre molto di più e senza marcare eventuali imperfezioni(nel mio caso macchie post -acne più e meno evidenti,discromie di vario genere e pori dilatati oh yeah!)

Real Tecniques Expert face brush:

Ok. Quando ho preso questo pennello sapevo che stavo acquistando un buon prodotto(o almeno lo speravo vista la quantità di review positive) ma non mi aspettavo di trovarmi tra le mani IL pennello per il fondotinta liquido,dopo di lui nessuno. Ho diversi pennelli teoricamente adatti allo scopo e poveracci vivono abbandonati in un angolo e alcuni sono finiti a pulire reflex pulire reflex che non mi appartengono è la cosa più triste che poteva capitarmi,ma questo non centra un tubero..Immaginerete quindi che non li amo particolarmente MA questo pennello secondo me meriterebbe una categoria tutta sua:ha una forma particolarissima ed è abbastanza denso e questo permette di stendere il prodotto con una facilità disarmante. Provato sia con fondotinta liquido che cremoso e si è comportato sempre benissimo,ha sopportato già diversi lavaggi senza perdere( per ora) nemmeno mezzo pelo,brava Sam!

Max Factor Erace correttore stick “ivory”: 

il mio correttore storico,l’ho comprato e ricomprato per anni perchè copre qualsiasi cosa,è una bomba e costa poco,circa otto euro. In verità vorrei provare qualche altro correttore ma questo è uno di quei prodotti “sicuri” e mi è stato di grande aiuto  in questo periodo di sfiga-brufolosa( e non-.-) risco a usarlo sia sulle imperfezioni che sulle occhiaie e fissato con una cipria non si sposta,non viaggia e dura molte ore.

P1050870

Real Tecniques Contour Brush:

Ripetiamolo tutte insieme in coro dai “questo pennello fa parte del set da viso “Core collection” ed è il pennello che ho preferito tra quelli contenuti nel set perchè grazie alla forma tondeggiante ma leggermente a goccia(termini tecnici come se non ci fosse un domani) e le dimensioni contenute mi permette di tentare un  timido contouring o ad  applicare blush pigmentati senza ritrovarmi con patacche di colore impossibili da sfumare.

P1050867

NYX powder blush “taupe:

Pelle molto chiara? zigomi non pervenuti? voglia di lanciarsi nel magico mondo del contouring ma capacità tecniche pari a quelle di una bambina di sei anni armata di pastelli colorati? no problema ci pensa lui. E’ il blush perfetto per il contouring delle pelli più chiare, il finish è leggermente satinato in maniera quasi impercettibile,niente brillantini,il colore è delicatissimo e l’effetto estremamente naturale. Tira fuori la bimbominkia che c’è in me ❤

Neve Cosmetics bllush in cialda Bikini:

Quelli di Neve lo descrivono come un rosa bronzato luminoso lipsafe e vegan e sono daccordo con loro,ci mancherebbe. Non è particolarmente scrivente infatti lo applico con un pennello più denso e trovo sia perfetto per il giorno perchè lascia un velo di colore luminoso madelicato. Temevo piogge di brillantini o un effetto troppo “luccicante”,che con la pelle che mi ritrovo non posso proprio permettermi invece è molto discreto e modulabile,mi piace molto in combo con quello NYX.

P1050875

Sleek palette Au Naturel:

“non la prenderò,non mi interessa” le ultime parole famose. A mia discolpa posso dire che non ho molti colori simili,specie per quanto riguarda i matte che in questa palette sono ben 8 i pochi shimmer sono molto belli e particolari. Sinceramente tra tutte le palette “nude e naturali” che ho visto in giro questa è quella che preferisco perchè è ben assortita,ci sono molti toni matte alcuni dei quali difficili da trovare in giro in più è perfetta da portare in viaggio.

Maybelline Colour tattoo “permanent taupe”:

ombretto in crema adorabile,funziona benissimo come base e lo sto usando tantissimo insieme alla palette di Sleek,molto bello anche da solo,facilissimo da sfumare e meravigliosamente opaco. Che posso chiedere di più?!

Avon Supershock mascara volumizzante:

Questo è un regalo ed è stato molto gradito specie dopo la fine miserabile del Vamp di Pupa che si è seccato dopo circa tre settimane dall’apertura,mai più i miei soldi a Pupa. Una mia amica che ordina spesso prodotti Avon ci teneva a farmelo provare visto che secondo lei questo è il mascara delle meraviglie. Lo uso con soddisfazione da una buona ventina di giorni e non è affatto male: separa molto le ciglia e le volumizza,non cola enon fa grumi. Grazie Franca!

P1050891

sx: ck lipstick “dangerous”,Kiko matte lipstick 07,Nyx “Espresso”

NYX lipstick “Espresso”:

Tutte quelle si sentono molestate dalla mia ossessione per questo rossetto alzino la mano. Purtroppo io ho perso la testa per questa meraviglia ed era dai tempi di Russian Red che non applicavo per tanti giorni di fila lo stesso rossetto. E’ veramente molto bello ed elegante,cremoso ma non troppo infatti regge bene per diverse ore col cibo non va daccordo,col alcool e sigarette si. Sicuramente l’acquisto del mese,in fondo trovate gli swatches (stranamente fedeli) e qui lo potete vedere indossato.

Ck lipstick “Dangerous”:

Presto lo vedrete indossato perchè merita un post tutto suo: è bel rosso-ruggine,cremoso e scrivente. Ha bisogno di una matita come il pane altrimenti tende a viaggiare ma con qualche piccolo accorgimento e un pò di pazienza può regare belle soddisfazioni. I rossetti rossi non sono mai abbastanza, oh yeah

Kiko matte lipstick 07:

Unico acquisto fatto approfittando dei saldi Kiko(le altre cose che avrei voluto provare sono scomparse dal siti e negozi in un lampo -.-). E’ stato un acquisto saggio perchè è molto vicino al colore naturale delle mie labbra in più dura tanto e non secca particolarmente nonostante il finish matte.

P1050909

Wjkon automatic  lip liner “tulip”:

Cercavo una matita degna della bellezza di Espresso e grazie ad un video di Giuneralia(se mi leggi sappi che ti ringrazio con tutto il cuore ) ho scoperto lei: tulip:non solo è perfetta per fare compagnia al tanto amato rossetto è molto bella anche da sola,pigmentatissima e molto durevole.  Se passate da Wjkon vi consiglio di darle un’occhiata,merita.

Kiko Smart lip pencil n°712:

matita dalla consistenza perfetta pagata 1,90 son soddisfazioni(presa in coppia con il rossetto)

Shiseido Automatic lip crayon LC9:

questo è un vecchio acquisto che avevo un pò abbandonato ma  ultimamente ho le labbra in condizioni pietose e questo matitone è davvero confortevole e morbido. Non è estremamente pigmentato ma dona una sfumatura “berry” alle labbra molto carina poi è comodissimo da portare in giro. 

cats

esterno luce naturale non diretta

questo post chilometrico è finalmente finito,se sei arrivato a legger fin qui sappi che ammiro il tuo coraggio.

ora non mi resta che sbirciare i vostri preferiti,più usati o come preferite chiamarli voi

#Loved in January…

# haven’t had a dream in a long time..

P1050391“haven’t had a dream in a long time see, the life I’ve had can make a good man bad”

la luce merdosa falserà tutto ma i prodotti usati sono questi,giuro:

viso:

La Roche Posay Unifiance fondotinta fluido matte – ivory

fontinta minerale Aleguaras- light olive

Max Factor correttore Erace – ivory

Nevecosmetics cipria hollywood

Nevecosmetics blush- bikini

Nyx blush – taupe

occhi:

Maybelline Color Tattoo – permanent taupe

Sleek palette “Au Naturel”- cappuccino,honeycomb,moss,bark,mineral earth

MAC khol – feline

Avon mascara Supershock Volume

Bellaoggi matita per sopracciglia – 1blonde,2 brown

labbra:

I provenzali burro cacao al Karitè – le mie labbra chiedono pietà.

buoni propositi per il 2013? scattere foto decenti.

# haven’t had a dream in a long time..

#Bioearth Shampoo antiforfora e per capelli grassi:

tratmentshampooinci: aloe barbadensis gel*, decyl glucoside, cocamidopropyl betaine, arctium lappa extract*, chamomilla recutita extract*, hydrolyzed wheat protein, panthenol, mentha piperita oil, melaleuca alternifolia oil, glycerin, sodium cocoamphoacetate, citric acid, tocopherol, phenoxyethanol, benzyl alcohol, potassium sorbate. * da agricoltura biologica

prezzo: 10,20 circa

reperibilità online: Mondevert,Panda Shop,Verdealternativa,Profumeria Bioalchemilla

prodotto vegan! non contiene ingredienti di derivazione animale.

la confezione è in plastica trasparente

Come leggete si tratta di uno shampoo specifico per capelli grassi e con forfora,formulato con tensioattivi vegetali ed estratti biologici ad azione purificante. Viene consigliato anche come coadiuvante in caso di dermatite seborroica.

L’ho acquistato grazie a Misato che mi ha permesso di inserire lui e il caro balsamo districante Tea(vi linko la review di Lidal che mi ha spinto a provarlo visto che sembrava parlasse dei miei capelli LOL) in un suo ordine sul sito Panda Shop. Si tratta del mio primo* shampoo eco-bio e sinceramente non  pensavo che “l’addio ai siliconi” potesse essere tanto semplice: avevo letto in giro esperienze traumatiche:capelli monoblocco che implorano l’uso del balsamo, schiuma sfigata o inesistente accompagnata da un fetore micidiale,detergenti che con l’uso continuativo si rivelano aggressivi o troppo blandi. Con questo prodotto non mi è capitato niente del genere nonostante l’acquisto fatto un po’ a scatola chiusa.

Mi sono fidata della descrizione presente sul sito e mi è sembrato da subito lo shampoo adatto ai miei capelli che sono grassi,molto sottili,spesso con forfora localizzata dietro la nuca e stressati da una serie di tinte chimiche(provate a decolorare i capelli fino ad ottenere un meraviglioso biondo platino che andrete poi a trasformare in rame acceso,provate poi tutte le sfumature esistenti di rosso come se non ci fosse un domani e guardate i vostri capelli,se ne avete ancora qualcuno in testa) . Le prime cinque o sei volte l’ho usato puro,come un normalissimo shampoo, facendo le mie solite due passate seguite dal balsamo.Mi è piaciuta  subito la sensazione di freschezza che sento durante il lavaggio e il fatto che produce una discreta schiuma,ha un buon profumo di menta e agrumi(per me è un pregio perchè adoro la menta) che non rimane sui capelli. L’uso continuativo non mi ha causato reazioni strane o particolare secchezza,i capelli restano puliti per tre giorni e per me è quasi un miracolo visto che lavavo i capelli un giorno si e l’altro pure -.-. La forfora localizzata è scomparsa  quindi credo fosse causata dai prodotti che usavo prima ciao Panthene ciao!

Ultimamente ho iniziato a diluirlo e ho notato che i capellisono ugualmente puliti.sembrano anche più voluminosi ma queste forse sono “pippe” mie…

In sintesi per me è un ottimo shampoo,ha un buon rapporto qualità-prezzo visto che ne basta poco. E’ piacevole da usare e non secca particolarmente il cuoio capelluto inoltre funzionando bene anche diluito potete modularne facilmente l’effetto. Io di solito alterno l’uso puro a quello diluito e applico sempre il balsamo sulle lunghezze. Riguardo al combattere la forfora  su di me ha funzionato ma non ho mai avuto grandi problemi(niente nevicate sui colletti delle camice per intenderci).

* il primissimo shampoo con un inci degno di nome che ho provato è stato quello per capelli grassi della Omnia Botanica che la casa Misato mi ha fatto provare e che mi è piaciuto tantissimo,penso di prenderlo prima o poi e ve lo cito perchè quello fa taaaantissima schiuma e dona molto volume ai capelli, è stata una scroccoprova interessante che probabilmente si trasformerà in acquisto.

e voi che prodotti usate?avete avuto esperienze traumatiche da raccontare? liberatevi.

#Bioearth Shampoo antiforfora e per capelli grassi: