December favorites!

Meglio tardi che mai?

Con un ritardo di soli nove giorni ecco a voi i preferiti del mese di Dicembre. Sono sicura che vivevate benissimo anche senza questo post ma da queste parti quando ti capita un raggio di sole ne approfitti e poi il post sui preferiti è l’unico che non salto quasimai e per una che si perde facilmente in bicchiere d’acqua – ma anche in una tazzina volendo – non è poco quindi

uno,due,tre…via:

P1150598
Bourjois Healty Mix Foundation n°52 Vanilla:

Da quando la mia pelle ha deciso di virare pericolosamente al secco benedico l’acquisto di questo fondotinta con una serie di inchini e grida di gioia degni della peggiore bimbominkia del pianeta.  Qui potete leggere le mie preziose considerazioni  – vi vedo ridere – .

Aleguaras Fondotinta minerale light olive :

Grazie alla cara Aleguaras la BareMinerals ha perso una cliente fedele e affezionata(in foto vedete proprio  la jar del buon vecchio “Matte”). Per quanto mi riguarda questo fondo ha tutte le caratteristiche che cerco in un minerale: colore perfetto, coprenza modulabile,niente effetto polveroso inoltre dato che ultimamente non ho particolarmente bisogno di controllare la lucidità lo uso al posto della cipria per dare una mano al fondotinta Bourjois nella lotta ai rossori.

Bourjois Delice de Poudre n°52 :

Un bronzer tra i preferiti di dicembre?
E’ possibile, specie se il bronzer in questione è estremamente facile da sfumare, modulabile e capace di scaldare leggermente l’incarnato senza risultare fuori-stagione come una lampada il 24 dicembre. Ennesimo prodotto Bourjois promosso con amore.

P1150596
Clinique Chubby Stick for eyes Curvaceous coal :

Se con Lavish Lilac è scattato l’amore poteva non succedere lo stesso con questo splendido grigio antracite? ovviamente no. Per quanto mi riguarda tutte le amanti degli smokey eyes dovrebbero correre fuori a comprarlo in questo preciso istante. Si comporta benissimo sia usato da solo,per uno smokey super veloce,sia come base per look più intensi(in coppia con Eclipse Eagle di RBR è da sbavo). Mi chiedo che tipo di droghe assumono quelli che li descrivono come “poco pigmentati”…

Nabla ombretti Soft Matte “Camelot”,”Caramel”,”City Wolf”:

Ebbene si, la persona poco influenzabile che scrive su questo blog ha acquistato e riempito una palette Nabla.
Avevo “bisogno” di qualche ombretto per definire la piega dell’occhio e alla vista di alcuni dei colori proposti non ho saputo resistere.
Vi parlerò presto di tutti gli ombretti in post con swatches – luce di merda permettendo – intanto eccovi due parole sui tre che ho usato di più:

caramel color caramello opaco :  va d’amore e d’accordo con i miei amati smokey marroni e mi piace anche come protagonista del look (esempi in arrivo prossimamente con tanto di faccione)cercavo un colore simile da tempo ed è stato amore a prima vista.

camelot marrone freddo opaco : non solo supera la prova smokey (si sfuma che è un piacere) ma si rivela perfetto per riempire le i mille buchi delle mie sopracciglia  e sostituire la matita che mi ha da poco abbandonato (ne uso due perchè mi piace complicarmi la vita).

city wolf : tortora freddo opaco : probabilmente non avevo bisogno di un altro ombretto di questo colore ma nel mio mondo i tortora non sono mai abbastanza. Si sfuma bene ed è perfetto per definire la piega in modo delicato,una riga di eyeliner e via, verso l’infinito e oltre.

E con questo direi che è tutto.
E voi, digerite le feste? preferiti in comune? noia a pacchi?

December favorites!

prodotti che mi fanno “ciao”: prodotti finiti,errori cosmetici e sòle varie..

Aspettando il pacco fitocose contenente il mio amatissimo struccante,l’unico che non mi causa nessuna reazione strana,mi ha spinto a tirar fuori qualche struccante abbandonato per finirlo e salutarlo. Mi sono imbattuta in prodotti che avevo lasciato per vari motivi e contemporaneamente ne ho finiti altri che stavo provando quindi eccovi una piccola lista di prodotti finiti e,nella maggior parte dei casi, abbandonati per sempre.

1 . Clinique Take The Day Off Cleansing Milk : addio,sparisci,non voglio vederti mai più:lascia la mia pelle unta nella zona t e secca sulle guance che di conseguenza iniziano a prudere, bocciato. in realtà era stato abbandonato da tempo ho provato a  finirlo in attesa del famoso pacchetto,ma nada.

2 .  Struccante Bifasico Fior di Magnolia: non so se lo ricomprerò,certo il rapporto qualità -prezzo è molto buono e strucca abbastanza in frettamascara waterproof e ombretti in crema,ma lascia qualche residuo di troppo per i miei gusti.

3 .  Struccante Occhi Beute Visage: preso per alternarlo allo struccante bifasico visto che non ho sempre bisogno di uno struccante occhi strong,ha un buon profumo e rinfresca molto. l’inci non è dei migliori,paragonabile a quello fior di magnolia(costa anche meno,circa 1,50)ma non so  se lo ricomprerò visto che il latte fitocose se la cava divinamente anche con il trucco occhi.

4 . Venus Latte detergente viso occhi  alla vit c : addio:”strucca con dolcezza,dona luminosità e confort” fa l’esatto contrario,inci pessimo(paraffinum liquidum al secondo posto)secca,non strucca con facilità, costa poco ma una ciofeca è una ciofeca XD

5 .  Clinique Exfoliant Scrub gommage tonique: preso quanto ero convinta che la mia pelle andasse sgrassata in maniera decisa(come se fosse una padella,per capirci). è sicuramente l’esfoliante più forte che abbia mai provato,gratta letteralmente la pelle e contiene mentolo che dovrebbe regalare una paradisiaca sensazione di frschezza, nel mio caso irrita semplicemente la pelle,la secca terribilmente e lei si mette a produrre il triplo del sebo per rimediare al danno fatto: una sòla di proporzioni cosmiche finito come scrub piedi. addio.

6 .  Clinique Clarifying Lotion 3 : trattasi di una lozione esfoliante che dovrebbe rimuovere delicatamente ogni forma di desquamazione preparando la pelle ad assorbire l’idratante successivo,comprato quando non sapevo nemmeno cosa fosse un INCI (alcohol al primo posto). mi ha seccato la pelle fin dalle prime applicazioni ma ero una giovane ragazza fiduciosa che pensava che asciugare la pelle fosse la soluzione,errore madornale visto che a fine barattolo mi ritrovai con la pelle sensibilizzata all’inverosimile,secca e che tirava da morire insomma una vera “sòla di proporzioni bibliche”. ho letto in giro che la nuova formula non presenta l’alcohol al primo posto dell’inci ma onestamente non mi interessa provarla.

*se vi interessa l’inci completo di uno dei prodotti citati chiedete e vi sarà dato.

prodotti che mi fanno “ciao”: prodotti finiti,errori cosmetici e sòle varie..