Basi per ombretto low cost: Essence vs Catrice.

Un piccolo confronto tra due basi per ombretto dal prezzo super contenuto. Datemi della pazza ma io trovo assurdo spendere 15/18 euro per una base per ombretto,forse non so cosa mi perdo ma per ora,in tutta sincerità,non mi interessa. Ho avuto modo negli ultimi mesi di provare due basi very low cost ,eccole qui:

la famosissima base della essence,e la meno famosa(almeno non ho trovato molte recensioni a riguardo) della catrice.

essence 4ml  –  catrice 7ml


pensavo fossero due prodotti simili,se non indentici ma mi sbagliavo,la prima differenza sta nel colore:

da sinistra: essence – catrice(ma va?!)

la base essence è più “giallina”,più morbida e facile da lavorare. non si asciuga alla velocità della luce(ma comunque in tempi decenti eh),e copre molto bene i rossori.quella catrice invece è leggermente più aranciata e dalla consistenza pastosa. una volta stesa si asciuga in un millesimo di secondo e tende a restare un tantino appiccicosa. trovo inoltre che quella essence permetta di sfumare molto meglio gli ombretti. per quanto riguarda la durarata preferisco ancora la base essence che nonostante sia più “morbida” tiene decisamente meglio!

conclusioni:

Essence:

  • voto: 5
  • pro: il prezzo,la facilità di lavorazione,la durata,insomma I love stage! yeah
  • contro: trovarne una nello stand essence non è facile,trovarla intosa è un’impresa epica
  • prezzo: 2,99 euro

Catrice:

  • voto: 3
  • pro: il prezzo
  • contro: decisamente troppo pastosa,asciuga troppo in fretta
  • prezzo: circa 4 euro.

spero che questa recensione possa essere vagamente utile a qualcuno.

adieu..


Annunci
Basi per ombretto low cost: Essence vs Catrice.

6 pensieri su “Basi per ombretto low cost: Essence vs Catrice.

  1. da utilizzatrice di base costosa io non lo trovo assurdo. dipende da cosa cerchi in un prodotto, da quello che ti offre etc… a me serve una base che tenga anche 24 ore, che mi dia tranquillita’, che regga ai concerti etc… non so se queste lo facciano, ma la mia abituale mi costa meno di un euro al mese per tutto questo e dura tantissimo, ben piu’ dell’anno di pao, e un euro al mese per la tranquillita’ mi pare un buon prezzo ;D

    sinceramente trovo che la recensione manchi di diversi passaggi… non si capisce che durata abbiano le basi, con quali tipi di prodotti (ci sono tanti tipi di ombretti), se vi sia un effetto di amplificazione dei colori, per quanto siano state testate, su che tipo di palpebra abbiano lavorato… spero tu non te la prenda a male ma questi sono i fattori che guardo io quando leggo le recensioni di primers (ma anche di molti altri prodotti).

    1. sospiro di sollievo… e’ che non si sa mai XD
      io negli ultimi tempi sto cercando sempre di piu’ di farmi degli schemi su cosa mettere assolutamente in risalto per i vari prodotti… quando non sono sicura giro molto e leggo recensioni “sul genere” per trovare una sorta di confronto, il che mi ha aiutato tantissimo perche’ a volte quello che noi diamo per scontato per un’altra persona puo’ non esserlo e viceversa… per dire, mi rendo conto che la resistenza estrema di un primer e’ un fattore che io valuto perche’ ho l’esigenza di farlo: palpebra oleosa, magari sto fuori un giorno intero, utilizzo spesso colori vibranti che se cedono “si nota”… ma mi e’ capitato di leggere di persone che non han fatto questi test perche’ ovviamente hanno esigenze diverse e a quelle han pensato… e ovviamente per me la loro recensione sara’ meno utile. ^_^

  2. infatti stavo proprio pensando questo,devo cercare di impostare le mie recensioni in maniera più precisa,così risulteranno + utili e complete proprio per le ragioni che hai citato sopra.
    il tuo commento è utile perchè mi aiuta a capire dove posso migliorare,cosa manca..ecc il blog è appena nato e i consigli sono sempre bene accetti.
    tornando alla questione palpebra,la mia è super oleosa,e siccome uso spesso ombretti ritenuti dalla maggior parte delle persone “poco portabili”(ma sticazzi) cercavo qualcosa che durasse a lungo e intensificasse anche l’ombretto. la base di essence fa bene queste cose e per circa 6/7 ore il trucco è perfetto,la sera quando torno non è proprio brillante come appena steso,ma almeno non si è nascosto tutto nelle pieghe. ti parlo di ombretto applicato sia asciutto sia bagnato,minerale e non.

    🙂

  3. io uso sia basi costose che non costose, ho buttato tanti soldi in essence, catrice e altri marchi low cost ma ti assicuro che se il problema è quello della durata dell’ombretto…spendere 18 euro nel promer potion UD o nel Too Faced eyeshadow insurance vale la pena! non c’è paragone. soprattutto con il too faced l’ombretto dura, e non scherzo, 12 ore senza entrare nelle pieghe. ciao 🙂

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...